Contattaci! Segreteria Nazionale :+39 06 40403180 - +39 081/956547 - +39 392 2225636 - +39 3281372339

Croazia – Un’esperienza unica l’International Dance Open. Alfonso Di Prisco e Slobodanka Tintor hanno tanti progetti per il Futuro.

Croazia – Un’esperienza unica l’International Dance Open. Alfonso Di Prisco e Slobodanka Tintor hanno tanti progetti per il Futuro.

Grande emozione quella vissuta dall’Opes Danza dal 10 al 13 Maggio a Zagabria in Croazia, proprio questo week end infatti il Responsabile Nazionale Opes Danza Alfonso Di Prisco è stato ospite dell’International Dance Open nella capitale croata.

Un’evento unico al quale hanno preso parte i più importanti coreografi e giudici del mondo, quattro giorni di vera eleganza e di grande emozione hanno atteso l’Opes Danza che da tempo cercava di creare una collaborazione con l’organizzatrice del concorso la signora Slobodanka Tintor che ha accettato con entusiasmo questo legame e ha invitato il nostro Ente a prendere parte a questo evento di portata internazionale.

L’International Dance Open, ospitato in un’arena capace di contenere oltre 20000 visitatori, è stato un evento di grande spunto per l’Opes Danza che per il nuovo anno accademico ha in cantiere tantissime nuove tappe e tanti innovativi progetti.

Tale competizione oltre ad avere un carattere internazionale, è stato anche il campionato europeo di Fit Kid ed è per questo che le aspettative per l’evento non erano alte ma di più; come da previsione hanno preso parte all’evento più di 11500 ballerini provenienti da ben trentotto paesi del mondo.

 

L’organizzazione è stata impeccabile anche perché sostenuta sia dal sindaco di Zagabria, il signor Milan Bandić che dal presidente della Repubblica Croata, la signora Kolinda Grabar Kitarović.

Lo scopo era quello di riunire i migliori ballerini e coreografi di tutto il mondo promuovendo lo sport, il rispetto per le altre persone e e per le altre culture.

Questa collaborazione con l’Opes Danza ottenuta nello scorso mese, oltre a portare benefici in termini di scambio culturale e incontro tra realtà differenti, vuole essere anche un altro chiaro esempio di apertura verso l’altro e soprattutto primo passo verso il “No Racism”.

I migliaia di ballerini che hanno preso quindi parte alla competizione hanno avuto la possibilità di confrontarsi tra loro non solo dal punto di vista sportivo ma anche dal punto di vista umano.

Le discipline  in gara sono state :

l’hip hop;

la danza contemporanea;

la disco dance;

il folk;

la danza del ventre

ed altre.

Un evento così brillante non sarebbe stato tale però  senza il tempo, la dedizione e il sostegno di tutti gli interessati; proprio per il successo ottenuto l’organizzazione e con loro anche l’ Opes Danza stanno già guardando avanti al prossimo grande evento il WORLD DANCE TALENTS CUP 2018 che si terrà ad ottobre a Bergamo.

Speranzosi in future collaborazioni con la Bambi Kids, il Responsabile Nazionale Opes Danza si ritiene fortunato di questi accordi ottenuti, non tanto per l’organizzazione, ma per i ragazzi che a partire dal prossimo anno accademico avranno ancora altre possibilità, oltre a quelle con la Grecia, di sfidarsi con  realtà differenti che vanno oltre confine come appunto quella croata.

Related posts