DPCM Cura Italia, facciamo chiarezza sull’indennità per i collaboratori sportivi [+ slide]

25 miliardi di euro per sostenere il sistema Paese, le imprese, i lavoratori e le loro famiglie. Questa è la cifra stanziata dal Governo italiano con il Decreto Cura Italia, una manovra che è stata paragonata dal Premier Conte ad una “diga” per fronteggiare i danni economici causati dall’emergenza epidemiologica. Tra le misure individuate ci sono anche quelle che riguardano il mondo sportivo. In modo particolare, l’articolo 96 del DPCM si focalizza sull’indennità per i collaboratori sportivi.

Con il comma 1, il Governo stabilisce che l’indennizzo di 600,00 € una tantum (per ora è solo per il mese di marzo) sarà riconosciuto da Sport e Salute S.p.A. ai collaboratori sportivi che hanno un rapporto, avviato prima del 23 febbraio 2020, con una Federazione sportiva nazionale, con un Ente di Promozione Sportiva o con un’Associazione sportiva o una Società dilettantistica iscritta al Registro CONI. Inoltre, viene specificato che le risorse messe a disposizione della Società per Azioni ammontano a 50 milioni di euro e che le modalità di presentazione delle domande saranno individuate e specificate con Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, entro 15 giorni dalla pubblicazione del DPCM sulla Gazzetta Ufficiale (18 marzo 2020).

A neppure una settimana dall’entrata in vigore del DPCM Cura Italia, e nonostante dal dicastero di via XX settembre non sia arrivata alcuna comunicazione ufficiale, iniziano a circolare format di autocertificazione e moduli di presentazione della domanda che creano soltanto confusione ed instabilità. La Segreteria nazionale di OPES, pertanto, invita gli interessati a diffidare dai modelli non ufficiali che sono stati diffusi e divulgatiAnche per questo motivo ha voluto istituire uno sportello per aiutare e guidare i collaboratori sportivi ad accedere all’indennizzo di 600,00 € stabilito dal Governo.

Lo Sportello Cura Italia di OPES fornirà tutte le informazioni necessarie e fugherà qualsiasi dubbio. Mettersi in contatto con il front-office del nostro Ente, punto di riferimento per tutti gli interessati alle disposizioni del DPCM Cura Italia, è molto semplice. Si può telefonare al numero 06 55179340 oppure scrivere una mail a sportellocuraitalia@opesitalia.it ed avanzare le proprie domande o richieste.

Per facilitare la comprensione dell’Art. 96 del DPCM Cura Italia, OPES vi invita a leggere e a scaricare le slide in allegato.

 

SLIDE-Art.-96-INDENNITÀ-COLLABORATORI-SPORTIVI-3_compressed-1

About The Author

Related posts