FAQ – Contributi a fondo perduto in favore delle società e associazioni sportive dilettantistiche

1. Viene visualizzato il messaggio:
“Non è stata trovata alcuna ASD/SSD corrispondente al codice fiscale/Partita IVA inserito”.Il codice fiscale o il numero della partita IVA dell’ASD/SSD non risulta presente all’interno dell’Anagrafica del Registro CONI/CIP alla data del 30 ottobre 2020 e dunque non risponde ai prerequisiti di accesso (vedi link a nuove decreto). Verificare di avere inserito correttamente tutti i campi.
Se il messaggio di errore persiste, il codice fiscale o il numero della partita IVA dell’ASD/SSD non è presente nel data-base; per velocizzare le operazioni di richiesta del beneficio è disponibile una funzione online di accreditamento cliccando in questa sezione.


2. Viene visualizzato il messaggio:
“Il codice fiscale del rappresentante legale inserito non corrisponde a quello presente in Anagrafica CONI/CIP. Contattare il supporto tecnico del registro CONI/CIP”.In questo caso l’ASD/SSD risulta presente in anagrafica, ma il Codice Fiscale del rappresentante legale presente sul registro del CONI potrebbe non essere stato aggiornato.

Questa situazione si può verificare in caso di variazione comunicata regolarmente all’Agenzia delle Entrate, ma non al registro CONI/CIP.

Verificare di avere inserito correttamente tutti i campi.

Se il messaggio di errore persiste è necessario rivolgersi al supporto tecnico del Registro inviando una e-mail all’indirizzo: registro@coni.it e in copia (cc) all’indirizzo e-mail: fondoperduto@sportgov.it
Nel testo della e-mail è necessario inserire:

  • Nome, Cognome e codice fiscale del nuovo rappresentante legale;
  • Codice fiscale della ASD/SSD

Ed allegare i seguenti documenti:

  • Variazione dei dati del legale rappresentante effettuata presso l’Agenzia delle entrate nel formato .pdf

Riceverete una e-mail di conferma quando la modifica sarà stata apportata sui nostri sistemi.


3. Chi può accedere al beneficio?Solo le ASD/SSD che hanno i seguenti requisiti tutti obbligatori:

  1. Essere iscritta al Registro CONI/CIP alla data del 30 ottobre 2020.
  2. Essere affiliata a un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva  Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva).
  3. Essere titolare di uno o più contratti di locazione, intestati esclusivamente all’Associazione/Società, aventi ad oggetto unità immobiliari site nel territorio italiano e correttamente identificate al NCEU, regolarmente registrati presso l’Agenzia delle Entrate. Non potranno beneficiare dei contributi, i contratti di concessione degli impianti pubblici.
  4. Svolgere all’interno dell’immobile, per il quale si chiede il contributo, una delle attività sportive riconosciute dal CONI o dal CIP.
  5. Essere in regola con le autorizzazioni amministrative e sanitarie per lo svolgimento delle attività sportive dilettantistiche richieste dal Comune ove ha sede l’impianto oggetto della domanda.
  6. Utilizzare prevalentemente per lo svolgimento delle attività sportive gli spazi degli immobili per i quali si fa istanza di accesso al beneficio.
  7. Essere in regola con il pagamento del canone di locazione fino al 31 dicembre 2019.
  8. Non aver beneficiato dei contributi a fondo perduto della prima sessione prevista dal decreto prot. n. UPS/5098 del giorno 11 giugno 2020
  9. Non aver beneficiato o richiesto dei contributi previsti dall’art. 1 del D.l. n.137 del 28.10.2020 (c.d. Decreto Ristori)

Consulta il decreto: http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/scadenza-novembre-2020/contributi-a-fondo-perduto-per-asdssd-apertura-termini-per-nuove-richieste/


4. Come posso ricevere il rimborso delle spese sostenute per le utenze e le spese di igienizzazione della ASD/SSD?Qualora l’ammontare delle richieste pervenute, limitatamente agli importi relativi al canone di locazione, non raggiunga il totale delle risorse disponibili, il Dipartimento per lo sport potrà contribuire anche alle spese relative alle utenze e agli eventuali costi sostenuti per l’igienizzazione degli ambienti per il mese di settembre 2020, per le ASD/SSD titolari di contratto di locazione.


5. Posso ricevere il contributo su un conto corrente intestato al Presidente della ASD/SSD?No. Ricordiamo che il beneficio è attribuito alla ASD/SSD e che non è mai consentito l’accredito della somma spettante su conti correnti intestati a soggetti diversi dall’ASD/SSD. Pertanto, all’interno della domanda sarà necessario digitare l’IBAN del conto corrente intestato all’esatta denominazione della ASD/SSD, avendo cura di non lasciare spazi e di verificare l’esattezza dei 27 caratteri.


6. Se ho già ottenuto l’attribuzione del contributo a fondo perduto del Dipartimento per lo Sport di cui al Decreto UPS 0005098 A-4 31 del 11/06/2020 (seconda sessione di presentazione delle istanze – contributo € 800), posso partecipare al bando?Sì. L’importo del contributo già ottenuto verrà decurtato dall’importo calcolato per la presente domanda.


7. Se ho già ottenuto o fatto richiesta di un contributo economico per il mese di novembre 2020, proveniente dagli organismi a cui la ASD/SSD è affiliata (FSN, DSA, EPS), o da Enti Pubblici (Regioni, Provincie, Comuni), associazioni, fondazioni o altri organismi, per il sostegno alla locazione degli immobili oggetto della presente domanda, posso partecipare al bando?Sì. Nel corso della compilazione in Piattaforma del modulo per la presentazione della domanda, verranno richieste ulteriori informazioni che forniranno elementi utili per la determinazione dell’importo da corrispondere a ciascun richiedente.


8. Come verrà calcolato l’importo finale del contributo a fondo perduto per i canoni di locazione del mese di novembre 2020?L’importo del contributo sarà corrisposto secondo la seguente formula algoritmica:
Totale Contributo Erogabile = Sommatoria dei canoni mensili di locazione (per una mensilità), meno credito di imposta di cui all’art. 8 del D.L. n.137 del 28.10.2020 (c.d. Decreto Ristori), meno eventuali contributi FSN, DSA, EPS per emergenza COVID-19 deliberati a favore della ASD/SSD, meno contributi in conto locazioni deliberati da Enti Pubblici a favore della ASD/SSD, meno eventuali contributi percepiti con la seconda sessione fondo perduto del Dipartimento per lo sport prevista dal decreto prot. n. 5098 del giorno 11 giugno 2020.

About The Author

Related posts