I CANONI DI LOCAZIONE A SEGUITO DEL DECRETO RILANCIO – COME OTTENERE LA RIDUZIONE PER ASD/SSD

Le misure economiche adottate dal Governo con il decreto “Rilancio” sono finalizzate a consentire una ripresa più agevole alle imprese dopo la crisi emergenziale causata dal Covid -19.
Tra queste vi è la possibilità, per coloro che esercitano attività in locali in affitto, di poter godere di un credito d’imposta dell’ ammontare pari al 60% del canone mensile dovuto al locatore per i mesi di marzo, aprile e maggio.
L’agevolazione consente anche un diretto vantaggio economico laddove viene data la possibilità di cedere il credito d’imposta direttamente (anche) al locatore, così avendo un immediato risparmio sul canone da versare del 60%.
Sta di fatto che, l’art. 28 del citato Decreto, escluda di fatto le ASD e le SSD, dalla possibilità di poter beneficiare del vantaggio economico previsto.
Tuttavia, la dimenticanza viene colmata dall’art. 216, comma 3 del D.L. Rilancio che riconosce “il diritto, limitatamente alle cinque mensilità da marzo ad luglio 2020, ad una riduzione del canone di locazione che, salva la prova di un diverso ammontare a cura della parte interessata, si presume pari al cinquanta per cento del canone contrattualmente stabilito”.
In questo modo pur non avendo la possibilità di accedere ai benefici del credito d’imposta del 60% sui canoni di locazione, l’inquilino ASD o SSD ha il diritto alla riduzione del 50% per ben 5 mensilità, che non può non essere riconosciuto da parte del proprietario.
La norma non lascia spazio da altre interpretazioni, pertanto, nel corretto spirito di cooperazione tra inquilino e proprietario, si consiglia di formulare una apposita comunicazione, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al fine di renderlo edotto che per le mensilità da marzo ad luglio si procederà ad effettuare il versamento dei canoni di locazione nella misura del 50% del canone contrattualmente previsto.

Articolo a cura dell’Avv. Lucio Rossi.

Per tutti gli affiliati O.P.E.S. , possono richiedere gratuitamente il modello da compilare all’indirizzo e-mail: info@opesdanza.it con Oggetto: Richiesta Modello per Riduzione Affitto.

 

About The Author

Related posts